<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2344425999168128&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

REVOOMAG

il Magazine dedicato ad Appassionati e Professionisti del Fitness

Indietro
Codice ATECO Personal Trainer: Quale Scegliere?


Stai diventando personal trainer ma non sai come muoverti in materia fiscale? 
In questo articolo scoprirai il Codice ATECO: cos'è, quanti sono e quale scegliere all'apertura della tua attività.
Il codice ateco è una combinazione alfanumerica che identifica un’attività economica.

Le lettere individuano il macro-settore economico, mentre i numeri (da due fino a sei cifre) rappresentano, con diversi gradi di dettaglio, le specifiche articolazioni e sottocategorie dei settori stessi. 

Il codice ateco è necessario per l’apertura di una nuova partita Iva. In quel caso, infatti, occorre comunicare all’agenzia delle entrate la tipologia di attività che si intende svolgere sulla base della classificazione ateco. Tale comunicazione è necessaria affinché ciascuna attività sia classificata in modo standardizzato ai fini fiscali e contributivi.
Ogni eventuale variazione dell’attività economica dovrà essere comunicata al fisco, insieme ad un nuovo codice ateco.

  1. I Codici Ateco per i Personal Trainer

  2. Coefficiente di Redditività e come cambia rispetto ai Codici Ateco

due donne si allenano in palestra

1. I Codici ATECO per i Personal Trainer

Quando un personal trainer decide di lavorare come libero professionista, deve dotarsi di una partita IVA per fatturare i servizi offerti.

Sul punto, occorre precisare che in relazione a tale figura professionale vengono in rilievo due differenti codici ateco:

  • Il codice 85.51.00 "Corsi sportivi e ricreativi";

  • il codice 93.19.99 "Altre attività sportive nca".

Al riguardo, è opportuno porre in luce le differenze sussistenti tra queste due classificazioni.

  • Il primo, il codice ateco 85.51.00 “Corsi sportivi e ricreativi, comprende le seguenti attività:

– formazione sportiva (calcio, baseball, basket, pallavolo)

– centri e campi scuola per la formazione sportiva

– corsi di ginnastica

– corsi o scuole di equitazione

– corsi di nuoto

– istruttori, insegnanti ed allenatori sportivi

– corsi di arti marziali

– corsi di giochi di carte (bridge)

– corsi di yoga.

  • Il secondo, il codice ateco 93.19.99Altre attività sportive nca”, invece, comprende:

– attività professionali sportive indipendenti prestate da atleti professionisti

– attività professionali svolte da operatori sportivi indipendenti quali arbitri, giudici, cronometristi

– gestione di riserve di caccia e pesca sportive

– attività di supporto alla caccia e alla pesca sportive o ricreative

– allenamento di animali a fini sportivi.

 

Nello specifico, si potrebbe affermare che un professionista che allena le persone utilizzerà il codice ateco 85.51.00, mentre un professionista che partecipa a competizioni utilizzerà il codice ateco 93.19.99.due donne si allenano in palestra con la mascherina

2. Cos'è il Coefficiente di Redditività e come cambia rispetto ai Codici Ateco

Il coefficiente di redditività è la percentuale da considerare sul fatturato totale ai fini del calcolo del reddito imponibile.

Tale coefficiente viene in rilievo in relazione ad un particolare regime di tassazione, quello forfettario.

L'adesione a tale regime, infatti, consente di usufruire di svariati benefici fiscali, tra cui in particolare la tassazione agevolata al 5% per i primi cinque anni, destinata a salire al 15% a partire dal sesto anno, a condizione che il fatturato annuo non sia superiore a 65.000 Euro

Chi opta per il regime forfettario determina il reddito su cui pagare contributi e tasse applicando all’ammontare dei ricavi conseguiti o dei compensi percepiti, il coefficiente di redditività previsto per l’attività esercitata.

Il coefficiente di redditività non è identico per tutte le tipologie di attività, ma varia in base al codice ateco applicato.

Nello specifico, per quanto concerne la figura del personal trainer

  • il codice 85.51.00 "Corsi sportivi e ricreativi" prevede un coefficiente di redditività del 78%;
  • il codice 93.19.99 "Altre attività sportive nca" prevede un coefficiente di redditività del 67%.

Dunque, sulla quota del reddito forfetariamente determinata (il 67% o il 78%), vengono pagati i contributi previdenziali obbligatori.
Se il personal trainer svolge una disciplina che lo obbliga all’iscrizione al Coni, dovrà iscriversi alla cassa previdenziale ex Enpals e versare i contributi in questa cassa.

Viceversa, se il personal trainer non è obbligato all’iscrizione al Coni, può iscriversi alla Gestione Separata Inps. In tal caso, pagherà i contributi Inps in base all’aliquota del 25,72% sul reddito imponibile.

Al reddito imponibile rimanente si applica un’unica imposta sostitutiva, che come innanzi specificato, è pari alla misura del 5% nei primi cinque anni di attività, per divenire poi pari al 15% dal sesto anno in avanti.

Contatta la dottoressa Solinas per maggiori informazioni!

 

Francesca Solinas
Francesca Solinas
Tributarista presso lo Studio legale associato Martinez & Novebaci di Milano. Mi occupo di diritto tributario nazionale e internazionale, con focus specifico su fiscalità dello sport, eSports, startup, moda. Appassionata di innovazione ed esperta di tutti gli aspetti fiscali connessi.

Articoli Suggeriti

Riforma dello Sport : Le Novità per i Professionisti del Fitness

Dopo anni di battaglie  finalmente si rende giustizia ad una categoria, quella dei professionisti delle a...
Sara Maiorano 02/03/21 17.14

Clubhouse per Personal Trainer: Come Sviluppare il Tuo Brand

Se ancora non sei già registrato, probabilmente ne hai sentito parlare: da qualche settimana è esploso an...
Sara Maiorano 01/03/21 17.53

Detrazioni Fiscali per Spese Sportive: Come Funziona

Confermata anche per il 2021 la possibilità di portare in detrazione al 19% le spese sostenute per le att...
Francesca Solinas 24/02/21 10.55