<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2344425999168128&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

REVOOMAG

il Magazine dedicato ad Appassionati e Professionisti del Fitness

Indietro
Coronavirus e Lockdown: I Personal Trainer Possono Lavorare?

Aggiornato al 23/04/2021

In questo difficile periodo il mondo del fitness è messo a dura prova dal Coronavirus: palestre ancora chiuse fino al 1 Giugno e limitazioni negli spostamenti e negli incontri tra persone  limitano ancora l'attività tradizionale dei professionisti del settore. In questo contesto, i personal trainer possono svolgere la loro professione? La risposta è sì, grazie soprattutto alle nuove soluzioni digitali.

Esistono numerose alternative che, rispettando tutte le indicazioni del DPCM, permettono ai Personal Trainer di rimanere in attività. Eccone alcune:

  1. Allenamenti all'aperto
  2. Personal Training dal vivo
  3. Personal Training Online

1. Allenamenti all'aperto

Rimane sempre possibile allenarsi all'aperto, sia nei parchi sia nei centri di allenamento all'aperto, a patto che vengano rispettate la distanza e le altre norme di sicurezza.

In Zona Rossa, dove invece sono sospese le attività sportive e motorie svolte nei centri sportivi e circoli all'aperto, è possibile svolgere attività motoria esclusivamente nei pressi della propria abitazione, all'aperto ed in forma individuale.

Secondo l'ultimo decreto, dal 26 aprile 2021,  nel rispetto delle linee guida vigenti, sarà consentito in Zona Gialla  lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. 

Il potersi allenare all'aperto può risultare anche un aspetto mentale molto importante e stimolante per i clienti.

outdoor

2. Personal Training Dal Vivo

Proseguono le attività di Personal Training One-to-One, anche al chiuso,  nel caso riguardino attività che possano fungere da presidio sanitario obbligatorio (fisioterapia o riabilitazione) o rientranti nei livelli di assistenza essenziali

Negli scenari a elevata gravità (le cosiddette "zone rosse") è possibile svolgere attività sportiva anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, all’interno del proprio comune, in forma individuale e all'aperto, rispettando il distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona.

 


3. Personal Training Online

Le chiusure e le limitazioni nelle palestre obbligano tutti i professionisti del settore a riorganizzarsi: se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, questa situazione può essere vista come un'opportunità per testare il coaching online o a distanza. Il coaching online infatti garantisce di gestire i propri clienti attuali ma anche di espandere la propria clientela, garantendo una fonte di reddito diversificata nel momento in cui sarà possibile rientrare nelle strutture.

Il coaching online inoltre è flessibile e può adattarsi a tutte le esigenze: si possono assegnare allenamenti a corpo libero o basati sull'attrezzatura che dispone il cliente a casa, oppure ancora utilizzare oggetti di uso comune.

É fondamentale però disporre dei mezzi necessari per poter gestire i propri clienti a distanza e monitorare i loro progressi. Munirsi di un software per personal trainer può essere la scelta più comoda e utile per ottimizzare al meglio la comunicazione con il cliente.

palestra vuota

Vuoi iniziare a fare coaching online ma non sai come fare?
Iscriviti al nostro gruppo Facebook per avere accesso al nostro ebook:

Guida al Coaching Online - Parte 1

Iscriviti e Scarica l'ebook

In Conclusione

Il decreto lascia quindi la possibilità di continuare la propria attività di Personal Trainer e ai titolari di palestre di spostarla all'aria aperta, almeno fino al 1 Giugno 2021, data in cui è prevista la riapertura delle palestre. 

La situazione in continuo aggiornamento obbliga però  a rimanere sempre aggiornati sui nuovi decreti che modificano le limitazioni e le possibilità di attività dei personal trainer, soprattutto per l'allenamento all'aperto e one-to-one
In ogni caso, non possiamo che consigliarvi di approfondire il discorso del coaching online: gestire clienti a distanza e monitorarne i loro progressi periodicamente, grazie ai software attualmente disponibili sul mercato, vi permetterà sia di superare questo periodo difficile ma anche di differenziarvi dai personal trainer tradizionali. 
Il futuro è digitale, e lo sarà anche per il mondo del fitness.

Fonti: FAQ Dipartimento dello Sport

 

Cerchi un software per monitorare i tuoi clienti e fare coaching online ?

Software per Personal Trainer

 

Matteo Bono
Matteo Bono
Sono uno studente di Marketing, ex tennista con una passione per il mondo dei motori, orologeria e cucina.

Articoli Suggeriti

Business Plan Semplificato: il Nostro Modello per Personal Trainer

Prima di intraprendere qualsiasi tipo di business è bene dedicare un po' di tempo alla pianificazione di ...
Andrea Fabbricatore 06/05/21 9.58

I Trainer di REVOO: intervista a Filippo Biasibetti

Abbiamo chiesto al Personal Trainer Filippo Biasibetti, che ha creato la sua app personalizzata B - Perso...
Sara Maiorano 30/04/21 15.23

I Trainer di REVOO: intervista a Daniel Fortes

Abbiamo chiesto al Personal Trainer Daniel Fortes, che ha creato la sua app di allenamento personalizzata...
Sara Maiorano 23/04/21 15.41